Fatturazione Elettronica

Lavori con la Pubblica Amministrazione? Devi emettere fattura nei confronti dello Stato? Ecco come fare!

Il Decreto 55/2013 ha introdotto l’obbligo di emissione della fattura elettronica nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni, per tutte le aziende.

A partire dal 6 giugno 2014 le amministrazioni pubbliche non potranno accettare e pagare fatture emesse in forma cartacea, in quanto tutti i fornitori della PA coinvolta saranno obbligati a:

  • Emettere fattura in formato elettronico secondo il formato definito dal Decreto 55/2013
  • Apporre sulla fattura elettronica firma elettronica qualificata o digitale più riferimento temporale
  • Trasmettere la fattura elettronica alla PA mediante i canali messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate (Sogei) (es. PEC)
  • Conservare in modalità sostitutiva, mediante l’adozione di strumenti idonei, le fatture elettroniche emesse nei confronti della PA

Il 6 Giugno 2014 i soggetti PA tenuti alla fatturazione elettronica saranno:

Presidenza del Consiglio, Tutti i Ministeri, Avvocatura dello Stato, Polizia di Stato, Questure e Prefetture, Esercito, Vigili del Fuoco, INAIL, INPS, INPDAP, INARCASSA, Cassa Nazionale del Notariato, Cassa Nazionale dei Dottori Commercialisti, Agenzia del Demanio, Agenzia delle Dogane e Monopoli, Agenzia delle Entrate, Istituti di Istruzione Statale di ogni ordine e grado

Il 31 Marzo 2015 i soggetti PA tenuti alla fatturazione elettronica saranno:

Altre amministrazioni pubbliche incluse nell’elenco ISTAT: Federazioni Nazionali, Ordini, Collegi e Consigli Professionali, Gestori di Pubblici Servizi, Forze di Polizia a Ordinamento Civile, altre PC centrali

A data da definirsi verranno inclusi anche gli Enti Locali: 

Regioni, Province, Comuni, Comunità Montane, Aziende sanitarie locali

Se la tua impresa lavora in modo costante e continuativo con i soggetti obbligati fin dal 6 giugno 2014, contattaci per valutare insieme la soluzione più adatta alle Tue esigenze.

Buon lavoro!



Legge Sabatini: via libera agli investimenti per l’upgrade informatico

Buone notizie per gli imprenditori che intendono investire in azienda con la nuova legge Sabatini, uno strumento agevolativo per l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese istituito dal decreto-legge Del Fare.

Lo strumento è rivolto alle imprese italiane operanti in qualsiasi settore produttivo, che fanno investimenti (anche mediante leasing) da una parte in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuove di fabbrica ad uso produttivo, dall’altra in hardware, software e tecnologie digitali.
Per maggiorni informazioni scopri i dettagli della legge Sabatini sul sito del Ministero Dello Sviluppo Economico QUI